Servizi‎ > ‎Ostetricia‎ > ‎Il Taglio Cesareo‎ > ‎

Decorso post-operatorio

Successivamente all’intervento la paziente solitamente rimane in stretta osservazione per circa 2 ore, in modo che vengano controllate le perdite ematiche e i parametri vitali (temperatura, polso e pressione). Si controlla inoltre che l’utero sia contratto perché questo è molto importante per arrestare la perdita ematica.
Fin dalle prime ore dopo il parto è importante facilitare l’attaccamento al seno del neonato, visti i numerosi vantaggi dell’allattamento materno.
Dopo l’intervento è importante una mobilizzazione precoce (prime 24 ore).
Normalmente anche l’alimentazione viene ripresa entro la prime 24/48 ore.
Può essere presente un po’ di meteorismo, cioè di aria nella pancia e di tensione addominale ma questi disturbi si risolveranno in pochi giorni. Anche la funzione intestinale si regolarizza di solito nel giro di qualche giorno.
La paziente viene dimessa solitamente entro la settimana dell’intervento (4 – 6 giorni) e tornerà in reparto dopo una settimana dallo stesso per la rimozione dei punti di sutura.
Dopo 40 giorni circa è consigliabile effettuare una visita ginecologica di controllo.